Estratto articolo sul lungolago Lecco

Si riporta un passaggio di rassegna stampa nel quale si parla del lungolago di Lecco, nel quale l’architetto paesaggista Andreas Kipar, tra i fondatori e direttore di Land (Landscape Architecture Nature Development) ha accennato al nuovo lungolago di Lecco, per il quale il Comune ha lanciato un concorso di riqualifica con lo scopo di riordinare questa porzione di territorio creando un’interazione attraverso le sue diverse parti

in architettura si è capito che vi è il bisogno di liberarsi della «staticità del costruito per andare verso una fluidità del coltivato, perché le relazioni non si costruiscono ma si coltivano ». Una lezione di semplicità, in un tempo in cui tutti aggiungono e complicano, per rendere le nostre città più vivibili.

Quindi il paesaggio s’ha da fare, che sia spiaggia o meno, perché la riappropriazione dello spazio pubblico è diventata una priorità per l’uomo perché è qui – nella natura o in uno spazio di libertà – che ci si può ancora incontrare.